Loading...

domenica 23 maggio 2010

Non ho ucciso.

Non ho ucciso.
Non ho tradito.
Non ho colpito.
Non ho mentito.
Ho speso.
Ho ascoltato.
Ho parlato.
Poco.
Ho cercato.
Che?
Eh?
No.
Solo.
Da solo.
Ferito.
Subito.
Vittima? Mai.
Fiero.
Camerati!
E compagni.
Solo.
No, non c'e' nessuna donna con me. Ora.
Mai.
Dopo di te, il vuoto.
Esco.
A piedi.
Vado in centro.
A bere.
Perche'?
E tu?
Che fai?
Ti ascolto, sento le tue parole girarmi dentro la mia testa dal vivo, in una simbiosi... che vuol dire simbiosi?
Ti sento.....
Non ho fatto niente per arrivare a questo...
niente.
Non ho colpe.
Solo vergogna.
Mi compatisco, mi dispiace, sono mortificato.
Ma non ci posso stare dentro le castagne al fuoco, sono venuto al mondo per caso, distrattamente, per una scopata uscita male, tempismo errato.
E la puttana batte ciglio, sulle scale di fortuna, sottovuoto e senza preservativi.
Io non c'ero.

2 commenti:

  1. tu, mi annienti per come scrivi...

    RispondiElimina
  2. arrivo da te tramite Nicole... e ho divorato quello che hai scritto!

    RispondiElimina